sabato 13 febbraio 2010

INNAMORARSI...


Innamorarsi è fare un viaggio dentro sè stessi attraversando l'anima e il corpo di un'altra persona.
E' vederti per la prima volta, non sapere nulla di te e tuttavia conoscerti nel profondo.
E' saperti, più ancora che sentirti, uguale a me.
E' pensare a quanto in te ci sia di sommamente bello e desiderabile.
E' vedere nelle meraviglie del tuo essere la massima espressione della potenza creatrice di Dio.
E' proiettarti addosso l'immagine della persona che vorrei essere.
E' scoprire nelle tue parole un sottobosco di altri significati, tutti legati all'Amore, così da poter tradurre ogni tua frase con un dolce "TI AMO".
E' sentire che mi basta tenerti la mano per non avvertire più alcuna necessità fisica nè emotiva. E' imparare ad amarmi attraverso l'amore che mi dai tu.

E' solo un gioco di ruoli, dove chi perde l'amato smarrisce anche sè stesso.
E' un labirinto di vetro e cristallo che distorce le geometrie del reale.
E' un deserto bianco in cui i suoni rimbalzano all'infinito contro invisibili pareti.
E' una prigione di spugna dove i pensieri, come le dita, affondano senza riuscire a fare presa.
E' un paesaggio sommerso che soffoca ogni voce.
E' un'ombra che si allunga minacciosa sul muro allo scolorire della luna.
E'un campo di grano mosso dal vento e i corvi che volano bassi sfiorando le spighe.
E' una campana a martello nel rettangolo azzurro di una finestra.
E' il crocevia del Tempo, dove ci scambiamo il passato e accantoniamo la paura del futuro
così,
finchè non passa quest'attimo.
Ecco perchè dico che innamorarsi è un'illusione pericolosa,
è tutto falso, non è reale e non dura...

....ma resta il fatto che sarà sempre tua

la fresca e bianca immagine riflessa nei miei specchi.

Nessun commento:

Posta un commento