domenica 30 maggio 2010

STAY UP - frammenti di una notte in bianco





Era nell'aria da tanto, una cosa così. Una piccola notte senza sonno e senza orario, passata a dar sfogo a qualunque pulsione si fosse presentata nei nostri giovani e forti cuori. Una notte sulla strada, noi: randagie e sceme e pericolose e incoscienti.


Sì, insomma, prima o poi ognuno deve farsela, la sua notte in bianco. E se non c'è un programma, se non c'è una tabella di marcia da rispettare, tanto meglio.
Ritrovo chez nous ore 21,30, salto da D&S per prendere il kebab più buono del mondo (davvero, se non siete di Soliera non avete mai mangiato un kebab così tanto buono!) consumazione dello stesso a casa nostra accompagnato da una bionda fredda e gran finale sonoro (lascio alla vostra immaginazione questa parte!)...dopodichè...
Hai preso il telescopio? Sì, prendi anche una coperta. Ok, ma è meglio portarci il caffè. Lo faccio io. Mettici il latte! Se abbiamo preso tutto, possiamo andare! Cacchio, mi sono scordata la coperta...Evvabbè, ormai è tardi, facciamo senza.


Prima tappa: gelatone da Mattioli, che da quando ho assaggiato quello gli
altri per me non sono degni di chiamarsi "gelato".

Seconda tappa: Puttantour, completo di "Fèvma! Fèvma!" e di : "Io fai boom boom

tchranquillo!"intervellato, fra una fermata e l'altra, da stereo a palla con il cd della Fra...


Un assaggio dell'atmosfera!? Ok...ma ve la siete voluta voi!






video






video


"So darling darling stand by me...!!!"



                      Colonna sonora della serata


Terza tappa: fermata da MIKY2 a comprare il bombolone alla Nutella e poi...imbocco Autostrada destinzione RIMINI!!





Sosta in autogrill...bagno spettacolare!








Arrivo in spiaggia per le ore 03,15 a.m e...camminare sulla sabbia fredda e morbida, l'odore del mare portato dal vento fresco del primissimo mattino..le poche stelle lucenti da scoprire con l'aiuto del telescopio...una Luna gigante e simile ad una patatina fritta San Carlo; e poi il rumore sommesso delle onde, come se il mare, a pochi metri da noi, fosse solo un animale addormentato.























E infine attendere l'alba sulle comode sedie di un bellissimo gazebo allestito in riva al mare...facendo colazione con il caffèlatte del nostro thermos, il succo d'arancia ancora fresco e il bombolone di Miky. Mmmhmmm...che delizia! Tutto perfetto!

Angolo colazione personale..esiste un momento più perfetto?
















Lela ha voluto fotografare il mare visto dal telescopio...mhmm...


Tre belle figheire!



Il nostro gazebo- area colazione










Ore 05,30 a.m: si ritorna all'auto, ormai il cielo è già chiaro, anche se un po' di foschia all'orizzonte nasconde alla vista il disco rosso del sole. Ormai le palpebre sono pesanti.
Il cuore è colmo di pace, serenità, e della bellezza appena vissuta.



"L’onda lunga dell’asfalto schiaccia le parole
sguardi persi oltre i vetri, oltre di noi…
il ritorno porta addosso mal di testa e mal d’anima,

nei silenzi ognuno piano fruga dentro di se..

(....)

CANTANDO SE MUEVE EL MUNDO,

VIVA LA VERDADERA AMISTAD,

una cosa rara …
un oceano nos separa…….
brindo por nosotros y por esta vida buena.
Como un rio, como el mar, como el sol)…
GOIA INFINITA…
(Luz de luz mata mi dolor)…
GIOIA INFINITA"

(NEGRITA- Gioia infinita)




1 commento:

  1. Piccoli angeli, non dimenticherò mai la nostra notte bianca. Mi viene il batticuore se ci penso. Già, perchè non è solo questione di una notte, il fatto è che con voi io mi sento in pace, con voi mi sento a casa e io non potrei volere di più di questo. Sapere che c'è un posto nel mondo che puoi chiamare davvero casa è la sensazione più completa del mondo. Mi manca l'amore (magari quello di una persona in particolare), ma non m'importa perchè se verrà verrà. Guardo quello che ho e non quello che non ho. Io ho voi che siete la mia casa e vi adoro. La prossima volta, GITA IN MONTAGNAAAA!!!! SVEGLIA ALLE 4 (CAPITO MICIO???) :))) E VIA CHE SI VA COL PRANZO AL SACCO PER I BOSCHIIII!!!

    RispondiElimina