domenica 30 ottobre 2011

WAITING FOR HALLOWEEN

Anche quest'anno è arrivata una delle mie festività preferite: HALLOWEEN!! Ed io non sto più nella pelle!
Sono un'amante dei cosplay, o giochi di ruolo, e quindi per me Carnevale ed Halloween sono ottime occasioni per poter assecondare la "mia natura" e inventare così sempre nuovi costumi da indossare. In questo, sono peggio di una bambina! Già a Carnevale comincio a pensare a quale costume indosserò ad Halloween, e viceversa. Devo dire che, a trent'anni suonati, i miei amici hanno da tempo passato questa fase, ma io non mi arrendo! Anche a settant'anni continuerò a confezionarmi costumi stravaganti e a sfoggiarli come nulla fosse!
Adoro creare atmosfere, preparare la casa come fosse un piccolo set cinematografico, occuparmi delle musiche...pensandoci, forse avrei avuto un futuro come organizzatrice di eventi, e mi sarei anche divertita un mondo! (vedi cosa abbiamo combinato nel 2009!)
Comunque, il costume è pronto! Il merito è in gran parte di Luisa, che ha pazientemente sforbiciato e cucito (io sono negata per il cucito!!) mantello e tunica. A me è rimasta l'incombenza di fabbricare l'elmo e il fodero della spada. Ah, e lo scudo, naturalmente.
Allora, avete indovinato da cosa mi vestirò?
Ma da Cavaliere Templare, naturalmente! :-D
Non è proprio un costume da Halloween, potrebbe obiettare qualcuno.  Sarebbe stato meglio prepararne uno da zombie o da strega, per meglio entrare nell'atmosfera della notte in cui la porta del regno dei morti si apre sul nostro mondo. Invece io trovo che l'abito dei Templari abbia un che di sinistro, qualcosa di fortemente inquietante, che si può adattare perfettamente all'occasione. E poi intendo sfoggiarlo anche a Lucca Comics, cui - tempo permettendo - parteciperò martedì 1 novembre, giustificando la mia mise in relazione al videogioco "Assassin's creed", popolato proprio da Templari.
Dopo questa anticipazione, vediamo se quest'anno Halloween si farà perdonare! L'anno scorso, infatti, non ha ricambiato il mio amore e mi ha trattato piuttosto male, portandomi via una cosa a cui tenevo moltissimo e gettandomi nello sconforto più nero.
Halloween, scherzavo! So che tu non c'entri, e che anche stavolta, come fai dall'inizio del Tempo, ti limiterai a catalizzare le energie dei due mondi (vibrazioni delle stringhe di due mondi paralleli? Forse!)  per gettare un ponte tra noi e chi abbiamo perso;  per ricordarci che questo addio non è che momentaneo, che la distanza che ci separa dai nostri cari non è incolmabile nè tantomeno assoluta.
 A presto, ritornerò con tante belle foto, spero!!

sabato 22 ottobre 2011

VALLE DELLE FERRIERE - Amalfi e Ravello

Sabato scorso abbiamo visitato la Valle delle Ferriere, splendida perla mediterranea alle porte di Amalfi, paradossalmente poco conosciuta, almeno dagli stessi campani. I turisti stranieri invece, più avvezzi di noi italiani alle scarpinate nel verde, non mancano di aggiungere questa tappa ai "luoghi da visitare", e a piena ragione!
Lungo il percorso, allietato da spettacolari scorci paesaggistici, è possibile ammirare autentiche rarità botaniche, come ad esempio la felce gigante woodwardia radicans , sopravvissuta alla glaciazione, oppure la pianta carnivora pinguicula hirtiflora . Ma il pezzo forte dello spettacolo è offerto dalla cascata che chiude la visita, alta 20 metri e incastonata in un piccolo canyon sulle cui pareti, verdissime per il muschio che vi cresce in abbondanza,  l'acqua gioca creando splendidi effetti scenografici.
Lo sguardo indelebile della mia piccola Samsung ha raccolto queste immagini. Spero vi piacciano e...alla prossima avventura!!!