domenica 3 giugno 2012

ALCHIMIA CONTEMPORANEA DI SALVATORE BRIZZI

Da quasi un anno ormai mi interesso di Alchimia Contemporanea, una filosofia molto semplice a livello concettuale ma di difficile applicazione. L'ho scoperta navigando sul web, guardando i video delle conferenze di Salvatore Brizzi  (salvatorebrizzi.com)
Bè, forse non è esatto dire che mi interesso, perchè potrebbe far pensare che ne so qualcosa: in realtà mi piace, cerco di raccogliere quante più informazioni possibili a riguardo, e provo ad applicarle al mio quotidiano.
Non sono certo una persona che prende tutto quello che sente o vede per oro colato, anzi! Però devo ammettere che da subito le parole di Brizzi mi hanno colpito, facendo risuonare in me una specie di gong interno...difficile da spiegare! 
Avevo da poco letto "Le astronavi del Sinai" di Sitchin, di cui ho ampiamente parlato nel blog (SIAMO FIGLI DI DEI ALIENI?) e stavo iniziando ad applicare coscientemente la legge di attrazione, quando incappai in un video di Brizzi, ora non ricordo precisamente quale. Mi colpirono le sue parole sulla trasmutazione del piombo (sentimenti negativi) in oro (sentimenti positivi), compiendo un lavoro di assunzione della responsabilità, cioè smettendo di incolpare gli altri per quanto ci accade, ma comprendendo che fino a quando cerchiamo al di fuori di noi stessi quanto vogliamo, siamo destinati a rimanere delusi e quindi a soffrire.
In questo modo, prendendo su di sè la responsabilità per quanto ci accade, si prende anche il potere di cambiare la realtà secondo i nostri desideri.
Questo messaggio non si discostava molto da quello di "The Secret", il segreto della legge di attrazione che governa l'Universo, anzi, ne sembrava la diretta conseguenza. Inoltre non avevo sempre pensato che, se ad esempio non ti piace come vieni trattato dal partner, è completamente inutile sperare che questo cambi, a meno che non sia tu a cambiare il tuo modo di essere? Magari questo principio, che ho sempre ritenuto vero, poteva essere applicabile ad ogni altro campo o problema dell'esistenza...
Giacchè tentare non nuoce, potevo incominciare a provare!
Dentro di me, frattanto, continuavano ad agitarsi le nozioni apprese dal libro di Sitchin, che ho da subito ritenuto molto plausibili, percui non vi dico la sorpresa nello scoprire che tutte queste teorie - Annunaki e Legge di Attrazione -  venivano prese ed unificate nei messaggi di Brizzi! 
A queste premesse, senza le quali non avrei probabilmente trovato nulla di interessante nei video di Brizzi, se ne aggiungevano altre che mi portavano in sintonia con l'Alchimia Contemporanea. 
Innanzitutto il senso di frustrazione e profonda infelicità derivante dal lavoro imposto. Lavorare ogni giorno, tutto il giorno, per poi tornare a casa e alienarsi davanti alla tv, e domani di nuovo in fabbrica, o in ufficio, o dove non vorrei essere, ma questo è il mondo, questa è la vita...
Fin da ragazzina, questa condizione mi è sempre sembrata atroce sebbene, ancora adesso, non abbia compreso come si possa fare a meno di questo obbligo, se si tiene a vivere in un certo modo...Ma insomma, uno non dovrebbe fare quello che gli piace, se ne ha voglia? Non siamo nati tutti con un particolare talento? Perchè sprecarlo, in favore di azioni ripetitive e alienanti? No, non sono una scansafatiche, anzi, mi sento piuttosto stakanovista sul lavoro. Solo che non accetto che questo obbligo mi porti via moltissime ore di vita che non torneranno, ore che potrei impiegare meglio, godendo appieno il tempo che mi è stato concesso insieme a chi amo, o da sola, per fare quello che amo fare...!
Poi, ho sempre nutrito una profonda fede nella Provvidenza, che da atea quale sono non posso che attribuire ad una salda fiducia nell'Universo, che possiede tutto quello che mi serve in abbondanza e, quando sembra che non ci siano vie di uscita, ecco che ti si apre davanti un'autostrada a quattro corsie!
La pena per le masse, che coltivo da quando ero davvero piccola e che con gli anni non ha fatto che aumentare, soprattutto lavorando in un Centro Commerciale  (o in un Cimitero, come direbbe Victoria Ignis!) e la sensazione di essere profondamente sbagliata, non so come dirlo, semplicemente mi sono sempre sentita diversa da chi avevo intorno. Non ho mai riso con loro, non trovavo piacevole nulla di quello che li faceva stare bene, non ero mai davvero lì...Questo è davvero difficile da spiegare, eppure è ciò che sento, che ho sempre sentito. 
Infine, il fatto che tutto, ma proprio tutto quanto ho davvero voluto, sia riuscita ad ottenerlo e senza neppure troppa fatica!
Tutto questo ha fatto sì che le parole di Brizzi non facessero che esporre quanto io in realtà già sapevo, 
risuonandomi dentro appunto come un "gong".
Certo è che, dal sapere e credere a queste cose, all'applicarlo 24 ore su 24, ce ne passa! Del materiale di lavoro ne ho parecchio, dei sentimenti negativi ne ho un bel po', da trasmutare in oro: Salvatore Brizzi mi direbbe di esserne contenta! :-D
Non ho mai seguito, e non ho intenzione di seguire i suoi corsi, perchè non servirebbero...
Mi servirebbe invece una volontà che devo ancora sviluppare parecchio, e che capisco essere il mio più grande limite, insieme a qualche ferro grezzo che mi appesantisce ancora parecchio, e che invece dovrei trasmutare in oro. 
Inoltre mi fa un po' paura l'idea che qualcuno possa indicarti la via: la sola cosa che riesco e voglio fare è raccogliere le informazioni che mi piacciono, e che vibrano in sintonia con le mie corde, e cercare da sola le mie risposte, senza pretendere che qualcuno mi consegni la Verità, questo senza nulla togliere a Brizzi, sia chiaro!
Insomma, sono d'accordo con la filosofia gnoseologica di Socrate, secondo la quale conoscere non significa imparare cose nuove, ma ricordare quanto già si conosce.
E' per questo che ciò che afferma Brizzi mi piace: perchè sento ripetere dalla sua voce quanto ho sempre ritenuto vero, pensando però che fossero tutte idee assurde. 






 YOUTUBE - SALVATORE BRIZZI



1 commento:

  1. Ciao amica mia, certe cose le potrai trovare solo in te, ma se ti piace ciò che Brizzi afferma, ascoltalo...sappi però che la migliore maestra per te stessa sarai solo e sempre tu.
    Un bacione
    Angie

    RispondiElimina