lunedì 26 novembre 2012

ADDIO MIA


Ancora tramortita dalla tragica notizia.
Non eravamo più in contatto da anni, ma quando si cresce insieme si rimane un po' legati per sempre.
Non è giusto, non riesco a smettere di chiedermi cosa ti abbia portato a questo.
Non mi è sembrato giusto chiedertelo prima, quando avresti potuto rispondermi, per una sorta di pudore insensato. Amici di Facebook, amici che sono ancora meno di conoscenti, amici che non hanno il diritto di fare domande, anche se qualche volta lo vorrebbero.
Non so se avrei potuto cambiare qualcosa, forse no. Non dopo anni di silenzio, non con la polvere di chilometri di strade diverse sotto le suole. Però chissà...! Se il tuo nome è tra i miei amici una ragione ci sarà, doveva esserci. Adesso è inutile chiedersi se e che cosa avremmo potuto fare.
Spero soltanto di imparare qualcosa da questo silenzio "cortese", da questo silenzio così "discreto", così "per bene". Così assurdo. Vorrei che imparassimo tutti ad esprimere le nostre emozioni e i nostri sentimenti, vorrei che osassimo chiedere di più agli altri, che avessimo il coraggio di aprirci agli altri, senza temere di essere inopportuni e di apparire strani, perché un giorno non potremo farlo più.
Mi sorridi da questa pagina e ti trovo bella, troppo bella perché possa essere vero. Troppo bella e troppo giovane, troppo simile alla bambina e alla ragazza che ricordo, per accettare il fatto che non vedremo mai la donna che sarai.
Non scriverò nulla sulla tua pagina che ho snobbato così, in assoluta buona fede, fino a ieri, e non scriverò il tuo nome in questo addio. Sarebbe da ipocriti, non trovi?
In fondo non hai più bisogno di notifiche per conoscere ogni cosa.


Ciao...
Lety ♥

4 commenti:

  1. Mi dispiace tanto cara, anche io non conosco te ma sento che sei una bella persona, nel mio blog ho affrontato argomenti forti, forse non ti sono piaciuta? comunque di certo di te penso solo bene, mi dispiace di questa perdita che hai avuto, per qualsiasi cosa o bisogno di conforto io ci sono.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace Letizia, come stai? Il tuo Romanzo? Questo post ha un significato bruttissimo....e mi dispiace molto di essere nuovamente in ritardo...ma anch'io ho avuto tanto da fare con l'operazione della mia mamma, ho fatto salti mortali per aggiornare il blog.
    Forse leggerai queste mie parole tra molto tempo, comunque sia, volevo augurarti buon Natale....ma a questo punto vorrei solo che tu mi contattassi..Difficile sapere cosa si muove nel cuore di certe creature giovani..e a volte molto più intelligenti della media.. Letizia ti aspetto...mi dispiace molto per questo dolore...Fatti sentire
    Un abbraccio Angie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di risentirti Letizia, spero, so che il colpo è stato terribile, ma torna, ne possiamo parlare io e te? Scrivimi a questo indirizzo angie.dani@yahoo.it
      Non farmi preoccupare...
      Ciao
      Angie

      Elimina
  3. Care amiche, Angie...
    grazie di cuore dell'attenzione e l'affetto che mi dimostrate. No, non è stato un bel periodo, ma del resto a quanto leggo neppure per te, spero che la tua mamma stia meglio adesso!
    Ci sono periodi in cui mi sento talmente arida e vuota da non trovare nemmeno la forza o l'ispirazione per scrivere una pabrola di ringraziamento a una persona meravigliosa come te, e allora, quando mi sento così, passano lunghi giorni in cui mi chiudo un silenzio che poi riempio con letture febbrili e un numero indecente di documentari, per lo più riguardanti il mistero, ovviamente. Nonostante la vena espressiva fortemente in secca, non ti ho affatto dimenticato, e anzi, sono passata spesso dal tuo blog da lettrice silenziosa, e devo dire che sei riuscita a tenermi compagnia anche così...
    Ho persino scaricato e ascoltato due cd di musica a frequenze particolari di cui hai parlato in un post, ed è stata davvero una bella esperienza, soprattutto perchè l'ho ascoltata stando immersa nell'acqua e al buio totale, ma si sa,mi interessano troppe cose e il tempo è poco, mi sembra di non riuscire mai a completare o approfondire nulla!
    Il mio romanzo è terminato, manca solo qualche ritocco che per il momento non ho intenzione di fare, ci ho lavorato quasi fino ad averne la nausea e adesso ho bisogno di passare ad un nuovo progetto! per ora l'ho fatto leggere a cinque/sei persone del cui parere mi fido molto, e devo dire che ha riscosso un discreto successo, certo più di quanto mi aspettassi! non credo lo pubblicherò mai con una casa editrice, conosco abbastanza di quel mondo da non nutrire speranze, ma diciamo che il mio obiettivo l'ho giù raggiunto scrivendolo, e trovando qualcuno che lo apprezzi. Forse un giorno lo posterò a capitoli sul blog, così che possa leggerlo chiunque ne abbia il desiderio, perchè in fondo è questo il motivo che mi ha spinto a scriverlo: intrattenere per un'oretta o due chiunque desideri una lettura (spero) scorrevole e abbastanza avvincente!
    Ecco qua, passo dal silenzio più assoluto all'aver scritto un altro romanzo!
    Mi spiace davvero di averti fatto preoccupare, ma tranquilla: è un periodo di cambiamenti, e di solito non mi piacciono affatto...nuove abitudini, ricerca di nuovi scopi, nuovi rapporti...nuove visioni.. spero di abituarmi in fretta, e di sentire nuovamente nelle vene la spinta creatrice che è la linfa vitale di ognuno di noi.
    Ti abbraccio fortissimo, Lety

    RispondiElimina