venerdì 30 dicembre 2011

CHE COS'E' L'ASTROLOGIA

L'astrologia è una pratica, in bilico tra arte e magia, tra scienza e superstizione, che da millenni affascina l'umanità.
Anticamente gli uomini affidavano al Cielo i loro sogni, dubbi e speranze. Dal cielo arrivava la carezza del vento  che feconda la terra, il caldo bacio del sole che fa crescere i frutti. Ma dalla volta celeste potevano arrivare anche terribili punizioni, come tempeste, nubifragi, immani sciagure:  pensiamo al Diluvio Universale, il cui ricordo è indelebilmente impresso nella memoria mitologica di moltissimi popoli, anticamente isolati tra loro.
     L'umanità era letteralmente in balìa dei capricci del cielo, dai quali dipendevano la vita e la morte. 
Ma, forse, poteva esistere un modo per decifrare la volontà divina... magari una mappa che permettesse di orientarsi tra le richieste e le leggi divine per potersi adeguare ad esse, assicurandosi così prosperità e abbondanza.
 E questa mappa esisteva davvero, da sempre! Il linguaggio degli Dèi splendeva ogni notte nel cielo: i loro simboli, la loro  stessa voce scolpita d'argento sul quel manto nero, perchè gli uomini potessero ascoltarla e seguirla.
Però, prima di poterla capire, la lingua divina andava studiata, tradotta, e questo compito non poteva essere lasciato al popolo: solo i sacerdoti avevano il diritto e il potere di rivolgersi agli Dèi, in quanto loro intermediari sulla Terra.
  L'Astrologia è il risultato di questo studio, preciso e attento, fra le corrispondenze che legano la Terra al Cielo, l'Uomo al Divino. 
Che ci si creda o meno, che la si consideri una scienza o pura superstizione, accostarsi ad essa significa scoprire un'infinita varietà di parallelismi tra noi e l'Universo, tra mito e realtà. 
Significa accorgersi che tutto è collegato con tutto, che davvero siamo parte delle stelle, delle piante, dell'acqua, di Dio. 
Ma soprattutto, l'Astrologia permette di rendersi conto di quanto ogni cosa creata nell'intero Universo, in quanto emanazione del Divino, sia assolutamente armonica e perfetta. 
Se l'Esistente è una stupenda sinfonia, l'Astrologia ne è lo spartito.  Analizzandola, si ha la sensazione di penetrare il mistero della Creazione, di cogliere il quadro del Disegno.
Millenni dopo la sua nascita, studiare l'Astrologia è ancora così: come navigare sulle onde nere, senza luce nè altri punti di riferimento se non la posizione delle stelle nel cielo, e tuttavia conoscere perfettamente la rotta proprio grazie alla loro eterna presenza.

Nessun commento:

Posta un commento