giovedì 28 febbraio 2013

PESCI


PESCI
(20 Febbraio – 20 Marzo)





Segno femminile, mobile, di Acqua, il Pesci è dominato da Nettuno, dio dei mari e delle insondabili profondità oceaniche. Dal suo Signore il Pesci – che chiude la ruota dello Zodiaco e il ciclo della Vita- eredita un intuito formidabile, che fa di ogni nativo un individuo quasi dotato di poteri medianici. Non è insolito constatare che i sogni fatti dai Pesci durante la notte si rivelino premonitori nei giorni successivi, ma anche senza arrivare a questo, i Pesci sono come spugne che assorbono tutto quanto li circonda, spesso ad un livello talmente profondo da non essere percepito dalla coscienza, ma abbastanza potente da influenzare l'umore del nativo, spesso mutevole.
L'acqua dei pesci è quella del mare, calma e cristallina, rilassante e benevola, oppure tempestosa e violenta, torbida e nemica. Può lambire spiagge bianche e farinose che non celano segreti, oppure nascondere caverne e abissi insondabili, pericolosi anfratti oscuri. Come gli animali che lo rappresentano, il nativo dei Pesci vive in un mondo tutto suo, dove le leggi che regolano la vita sulla terra non valgono più, e dove l'immagine della realtà penetra nelle profondità oceaniche distorto e ingigantito dalla lente dell'acqua. Al contrario della Vergine, suo segno opposto e complementare, il Pesci non conosce logiche, fredde analisi, rigido realismo. Qui regna il Caos, il sogno, il sesto senso. Le emozioni contano più delle informazioni.
Come il Gemelli, anche il Pesci è un segno doppio, e anche qui è possibile distinguere due diverse personalità. Da un lato c'è il Pesci più nettuniano, un essere fortemente spirituale, più riservato e introverso, quasi etereo, mistico. Dall'altro c'è il nativo che subisce maggiormente l'influenza di Giove, caratterizzato invece da un atteggiamento decisamente più terreno: socievole, dedito ai piaceri materiali e amante degli scherzi, del buon cibo, e pericolosamente predisposto alle dipendenze da alcool e droghe. Il nettuniano è fragile, romantico. Spesso trasognato, fatica molto a mantenere il contatto con la realtà, mentre il Pesci dominato da Giove è certamente più dotato di senso pratico. Tra questi due estremi contrapposti, si pone poi tutta una serie di varianti, chi più tendente allo spirito, chi più attento al corpo. Tutti però condividono lo stesso compassionevole voglia di aiutare gli altri, a volte di salvarli, nonchè l'estrema sensibilità, che li espone spesso a delusioni e a ferite che, tuttavia, guariscono abbastanza in fretta, disinfettate dall'acqua salata del mare.

IL PESCI E L'AMORE

Il Pesci sente e vive l'amore come nessun altro. Nessuno, più di lui, aspira ad un'unione totalizzante con il partner, un Amore Ideale e assoluto in cui perdersi, abbracciati per sempre come angeli con un'ala sola. Due cuori e una capanna, e gli va benissimo così. Quando è innamorato, nessun ostacolo è troppo grande, nessun sacrificio sembra costargli, anzi! Il Pesci ha una vena masochista che segretamente ambisce a sacrificarsi in nome di un ideale più nobile, e difficilmente il nativo può pensare ad una causa più alta dell'Amore. In quest'ottica, numerosi esponenti del segno possono arrivare a donarsi completamente e senza riserve all'amato, rinunciando a tutto, a volte persino alla loro stessa vita, per rapporti anche inconcludenti, quando non senza speranza. Come non credere alle sue promesse? Come non convincersi che una tale dedizione non sia per sempre? Resistere alla corte di un Pesci innamorato è un'impresa pressocchè impossibile: se non bastano le mille attenzioni, se non bastano le continue gentilezze, coccole e carinerie varie, se non basta l'estasi sessuale di cui sono capaci, i nativi possono benissimo usare il ricatto emotivo, arma che conoscono alla perfezione e che, se sono costretti, sanno usare alla perfezione.
Peccato che poi, una volta trasferito il rapporto dal piano ideale a quello del reale, i Pesci fatichino a tenere il passo con il tedio, i problemi e gli affanni del quotidiano. Va benissimo per lui immolarsi per un amante assente, cadere in rovina per un amore idealizzato e impossibile. E' l'eroe (o l'eroina) di un film, di una fiaba incantata, che deve salvare e conquistare la principessa (o il principe) vittima di un malvagio incantesimo. Ma quando si parla di conti da pagare, camicie da stirare, esigenze del partner da soddisfare, le cose quasi sempre cambiano, e allora l'amante appassionato, pronto a morire per amore, può sparire all'improvviso, senza dare spiegazione alcuna. Oppure il Pesci può scegliere di rimanere, scaricando il peso della relazione sul partner, specie se questi è una persona forte (qualità che spesso li attrae nel prossimo) e creandosi al contempo un mondo parallelo fatto di relazioni extraconiugali nelle quali poter continuare il Grande Sogno d'Amore interrotto.
Certo questa non è la regola, bisogna valutare anche gli altri valori del tema natale: esistono anche Pesci felicemente sposati da anni, dolci e attenti come il primo giorno, e seriamente impegnati nella costruzione di una vita a due, giorno dopo giorno, e questi sono senz'altro i migliori compagni che si possa desiderare.

DOVE INCONTRARLO
Al cinema, in pizzeria. In un sogno!

COME SEDURLO

Dimostrate di apprezzare le sue lacrime alla fine di un film d'amore, e baciatele via con dolcezza.
Offritegli un appoggio sicuro, riportandolo dolcemente alla realtà quando s'inabissa nelle sue malinconiche profondità.

COME SEDUCE

Lui seduce con la sua disarmante dolcezza, con la sua fragilità, con quell'aria da 

cucciolo smarrito che vi farà venire voglia di proteggerlo e di portarlo con voi.

Lei vi induce a desiderla con una sensualità in bilico tra l'estasi divina e il 

peccato, mostrandosi e adombrandosi di mistero, offrendosi e negandosi. 

Impossibile resistere.


CARTA DI IDENTITA' DEL PESCI

Periodo dell'anno INVERNO Genere FEMMINILE
Età 80 – 87 ANNI Gruppo ACQUA
Parte del corpo PIEDI Categoria MOBILE
Temperamento LINFATICO Maestro Diurno NETTUNO
Qualità FREDDO, UMIDO Maestro Notturno GIOVE
Impulso INTUITO Comportamento IPERSENSIBILE E SFUGGENTE


SIMBOLO i
Due pesci che nuotano in direzioni opposte, a simboleggiare le diverse nature dei nativi, quella nettuniana e quella influenzata da Giove.

AZIONE
Io sogno.

ASPETTO FISICO

Viso tondo, pelle chiara, occhi scuri molto grandi, tendenza ad ingrassare facilmente, per il tipo Gioviano.
Il nettuniano è più esile e slanciato, impacciato e goffo nei movimenti.

CURIOSITA'
  • I Pesci sono timidi, spesso si riconoscono perchè guardano i propri piedi, anzichè l'interlocutore.

PERSONAGGI FAMOSI
Riccardo Cocciante, Tiziano Ferro, Antonello Venditti, Francesca Michielin, Sharon Stone, Eva Herzigova.

Nessun commento:

Posta un commento