venerdì 31 agosto 2012

I PIANETI


Nella mappa del cielo, gli antichi rintracciarono dei corpi diversi dalle stelle: al contrario di queste, fisse nel cielo, questi corpi si muovevano, avvicinandosi o allontanandosi dalla Terra in base a cicli precisi. Si trattava dei pianeti. Proprio per le loro peculiarità, questi corpi astrali rivestirono subito un'enorme importanza per l'Umanità, che vi rintracciò l'essenza degli Dèi della mitologia greca. Ogni Dio aveva una personalità, ben chiara e definita, che era possibile rintracciare nel pianeta corrispondente e, per riflesso, negli uomini nati sotto l'influsso del pianeta stesso, dal quale avrebbero "ereditato" le caratteristiche principali del carattere.

IL SOLE  (Apollo)

Il sole è il  luminare maschile, il fulcro del  nostro sistema solare e, come tale, nel corpo umano corrisponde principalemente al cuore, ma anche - in quanto fonte di luce- all'occhio destro dell'uomo e a quello sinistro della donna. Sul piano psicologico, il Sole rappresenta un ideale da raggiungere, il centro luninoso della coscienza di noi stessi.
 In un tema natale, la posizione in cui si trova il Sole al momento della nascita determina il segno di appartenenza di quella persona, definendo grosso modo le caratteristiche fondamentali della sua indole. Per questo un individuo nato il 5 maggio dirà di essere del Segno del Toro: perchè in quella data il Sole si trovava in un punto compreso tra il grado 1 e il grado 30 del segno del Toro. Chiaramente occorrerà considerare anche le posizioni degli altri pianeti, in particolar modo di quelli del sistema solare interno, più veloci, e gli aspetti che questi pianeti formano tra loro, per poter tracciare un profilo completo della personalità esaminata, ma la posizione del Sole, proprio perchè il Sole rapprenta il centro della nostra coscienza, è già un valido indicatore delle caratteristiche principali del nativo.

LA LUNA (Selene)

La Luna è la sposa del Sole, la sua controparte e dunque il principale luminare femminile.Poichè non brilla di luce propria, ma riflette quella del Sole, è associata all'intuizione più che alla conoscenza diretta, e rappresenta il femminile per eccellenza, con le sue connotazioni di ricettività, passività, immaginazione contrapposta all'azione maschile. Signora delle maree sulla Terra, è simbolo di instabilità e mutevolezza.
Nell'organismo è associata al seno, e all'occhio destro della donna e a quello sinistro dell'uomo.
In un tema natale rappresenta la reale percezione che si ha di sè, in contrapposizione con l'ideale rappresentato dal Sole.

MERCURIO (Hermes)

Hermes era il messaggero degli dèi. Raffigurato con le ali ai piedi, la sua peculiarità è la rapidità che gli consente di spostarsi da un lato all'altro dell'Olimpo. Mercurio, ovvero il pianeta a lui associato, è infatti il pianeta più veloce del nostro sistema solare.
In un tema natale suggerisce il tipo di intelligenza che ha una persona, le sue attitudini e i suoi limiti, la sua sfera professionale, ma anche i rapporti coi fratelli o con gli amici, il modo di stringere amicizia e di relazionarsi con gli altri.

VENERE (Afrodite)

Venere è l'astro del mattino dalla cui folta chioma cade la rugiada che imbianca i prati. E' il simbolo del femminile e, insieme, la ricerca del maschile che lo completa. Afrodite, superba dea della bellezza e dell'Amore, madre di Eros (il desiderio) era famosa per i suoi numerosi amanti: nè dèi nè mortali potevano sfuggire al suo fascino. Ma Venere rappresenta anche l'armonia, la ricerca della bellezza, e governa le arti.
In un tema natale, Venere rappresenta, per l'uomo, il tipo di donna che desidererebbe amare, quella da cui potrebbe sentirsi più attratto. In un tema femminile invece, indica il modo in cui questa donna ama, il rapporto che ha con la propria femminilità.


MARTE (Ares)

Ares, dio della guerra, è il classico maschio, il macho, e rappresenta l'azione diretta, l'impulsività, il coraggio, l'aggressività.
Marte simboleggia il corpo dell'uomo, il suo organo genitale, e nell'analisi di un tema natale rappresenta il desiderio, il modo di intendere il sesso. Per le donne, parla del rapporto col compagno e con il maschile in generale, mentre in un tema maschile indica il rapporto che l'uomo ha con la propria mascolinità, il modo in cui esprime la propria sessualità.


GIOVE (Zeus)

Il più grande pianeta del nostro sistena solare, in relazione con il potente dio dell'Olimpo, Zeus, rappresenta la autorità e il potere, il giudizio e l'ordine morale ed etico, ma denota anche abbondanza.  Se riceve aspetti negativi, può essere indice di eccessiva autoindulgenza e  sfociare nella megalomania più folle e nella smania di potere.

SATURNO (Chronos)

Chronos evirò il padre per rubargli il trono.
Dio del tempo (si considerino le numerose similitudini con il dio VIRACOCHA degli Incas) lento e vecchio, invita alla moderazione e al sacrificio, alla pazienza e alla sopportazione. La sua influenza in un determinato transito, (che solitamente dura a lungo, data la sua lentezza) può causare traumatiche separazioni e devastanti sconvolgimenti nei campi interessati, ma generalmente i sacrifici che Saturno richiede sono necessari per poter voltare pagina e ricostruire tutto su un piano più elevato, migliore.

URANO (Cielo)

Figlio e sposo di Gea, la Terra, e padre di Chronos e dei Titani, Urano è il genio folle che rovescia gli schemi, l'innovatore che infrange le regole obsolete per ricercare nuovi scopi.
Urano invita a liberarsi dai condizionamenti limitanti, superando i propri limiti per evolversi, per crescere.

NETTUNO (Poseidone)

Dio dei mari e degli Oceani, Poseidone è il padrone del regno degli abissi, in cui nulla appare come è davvero e la vista e la luce non aiutano a cogliere la realtà.
Nettuno si affida all'istinto, alle vibrazioni che si avvertono sotto la superficie marina, e ricorre al sogno per immaginare, e spesso divinare, il mondo del reale.
Nelle profondità oceaniche, vicino al cuore della Terra, dove il buio e il silenzio sono assoluti, si riesce a  cogliere il senso di tutto, la futilità degli affanni e degli aspetti materiali dell'esistenza. Nettuno spinge l'Uomo a trascendere sè stesso, sfociando nel Misticismo. Ma, se riceve cattivi aspetti, può confinare l'essere nel suo regno lontano, isolandolo oppure spingendolo ad evadere, o ingannandolo con pericolose illusioni e miraggi.

PLUTONE (Ade)

Dio degli Inferi, Ade è passione al servizio della morte, ed è morte al servizio della vita.
Passionale ed intenso, Plutone ci chiede di morire per poter rinascere e ricominciare. Ma morire non basta! Dobbiamo farlo passando attraverso mille sofferenze, mille patimenti, perchè solo il dolore ci purificherà.
In un tema natale ci parla dei nostri desideri più oscuri e potenti, insegnandoci ad accogliere le nostre pulsioni più autentiche anzichè temerle: ma è una danza folle, in bilico tra estasi e dannazione.





sabato 18 agosto 2012

LE PAROLE CHE NON TI HO DETTO





"Vorrei abbracciarvi tutti, amici miei, soprattutto quelli che ultimamente stanno attraversando grossi e importanti cambiamenti e non mi hanno avuta o sentita al loro fianco.
Se non sono stata lì fisicamente, di certo c'ero (e ci sono) con il cuore. Potrà non sembrarvi così, eppure è vero.
Non ho potuto, non posso, essere lì ad abbracciarvi in quegli importanti momenti, e non ci sono parole adatte da dire, nessuna frase che potesse o che possa mai sostituire questo, senza sembrare di circostanza, e quindi inutile. I giorni passano e ciò che avrei dovuto dire prima pesa ogni secondo di più, e le parole - al contrario - si svalutano in fretta.
Okay, non vale un granchè come scusa. Eppure ci sono, e vi sento con me sempre, ad ogni passo della strada."

Come può, un'amica, giustificare il proprio eclissarsi dalla vita di qualcuno che ama, proprio nei momenti in cui avrebbe dovuto essergli maggiormente accanto?
Io ho cercato di farlo così, sperando che - chi tante volte mi ha capito senza bisogno di parlare - questa volta riesca a comprendermi meglio di quanto non riesca a fare io stessa.
Non è la mancanza di amore a portarmi lontano; anzi, forse proprio il contrario.
Come potrebbe essere mancanza di amore, in fondo, se le persone a cui mi rivolgo sono pezzi così importanti della mia vita da essere praticamente delle mie estensioni?
Lo sono. O, almeno, lo sono state nel periodo della mia adolescenza, in quell'età in cui ci si può ancora legare indissolubilmente a qualcuno. Indissolubilmente. 
Dopo, più avanti negli anni, si possono formare alleanze, simpatie, persino amicizie ma, almeno secondo la mia esperienza, è una cosa diversa.
Questi anni brucianti di rivoluzioni ci hanno allontanato, siamo davvero "ognuno perso dentro i fatti suoi", come canta il buon Vasco, ma senza mai dividerci davvero. 
Vi ho appoggiato, vi ho amato, vi ho voluto bene. Poi vi ho lasciato andare, e vi ho odiato; vi ho persino detestato, ma erano soltanto le altre facce dei nostri diversi affetti. 
Cessato il fuoco di quei vividi sentimenti, ho potuto vedere che in quegli incendi nulla era andato davvero perso. 
Al di là delle divergenze, oltre l'Amore, al di là del tradimento, le fiamme degli anni trascorsi insieme hanno trasformato i sentimenti che mi legano a voi in diamanti purissimi, trasparenti ed eterni.
Nei vostri momenti importanti io avrei voluto essere con voi, in prima fila accanto a quelli che ora fanno parte a pieno titolo della vostra vita attuale.
Non ho potuto esserci.  In qualche modo, forse ho sentito che non era giusto essere lì, ad occupare quel posto accanto a voi: eppure non avrei potuto stare da nessun'altra parte, se non lì, al vostro fianco di spose e di madri. 
Avrei quindi dovuto esprimervi il mio affetto, la mia partecipazione, e con chiunque altro lo avrei certamente fatto. 
Ma non con voi, miei diamanti grezzi, cellule del mio essere, fondamenta di ciò che sono.
Quali parole avrei potuto donarvi? A cosa sarebbero servite? 
Così ho preferito tacere. Ho scelto di osservarvi da lontano, accontentandomi di guardarvi camminare, così belle e così diritte sulle strade che, purtroppo, non seguono più la mia. Sono orgogliosa di voi, di ciò che la vita vi ha reso, così come lo sono di me stessa.
Ecco perchè, nel mucchio dei bigliettini rosa, non avete trovato i miei auguri, care ed eterne amiche mie.
Ecco perchè non mi vedrete nelle foto, tra le altre persone vestite a festa.
Io non posso limitarmi ad augurarvi "buona vita". 
Io sono lì con voi sempre, asse muto e invisibile delle vostre fondamenta. E come voi, cerco anch'io di stare dritta lungo il cammino. 
Comunque vada, mi troverete sempre pronta a tendervi una mano se mai, durante il viaggio , il vostro passo dovesse vacillare. 


domenica 12 agosto 2012

SCORPIONE


SCORPIONE
(24 ottobre - 21 novembre)






Segno fisso, femminile, di Acqua, lo Scorpione è governato dagli stessi pianeti dell'Ariete, ma inversi nei ruoli: mentre durante la notte è il combattivo Marte a dominarlo, durante il giorno è invece Plutone, il Dio degli inferi, che lo guida.
Lo Scorpione gode di una pessima fama presso gli astrologi, che lo considerano un segno quasi demoniaco, e questa reputazione, diciamolo pure, è in gran parte meritata.
Misterioso, estremamente vendicativo, competitivo al limite della slealtà (specialmente in Amore!) geloso, possessivo, incline al sadismo, le caratteristiche di questo segno non aiutano certo a dipingerne un'immagine rassicurante.
Ma lo Scorpione è molto più di questo.
E' lotta devastante (influenza di Marte) che distrugge tutto quanto esiste ed è stato creato per poter poi ricostruirlo su un piano superiore (Plutone). E' la morte, dolorosa e orribile, eppure necessaria al Grande Ciclo della Vita, perchè in essa vi è il seme della Rinascita.
La loro appartenenza all'elemento Acqua acuisce il loro intuito fornendogli antenne potentissime, in grado di leggere i pensieri e i punti deboli degli altri, facendo di loro degli eccellenti psicologi.
Preferiscono ascoltare il proprio interlocutore piuttosto che parlare di sé e, anche nel caso in cui si aprano a qualcuno di veramente fidato, non riveleranno mai i propri segreti più intimi. Però amano i segreti, gli intrighi: diciamo che, in generale, amano rimestare nel torbido, scavare nelle passioni altrui fino a snudarne ogni aspetto, anche il più recondito.
In ogni caso non rivelano volentieri i segreti di cui vengono messi a parte. Potete fidarvi di uno Scorpione che vi garantisce che terrà la bocca chiusa, almeno fino a quando non diventi vostro nemico.
Ecco un punto fondamentale: non conviene farsi nemico un nativo! Piuttosto, se proprio non volete o non potete portarlo dalla vostra parte, cercate di evitarlo. Gli Scorpioni posseggono una volontà d'acciaio, e spesso la usano per portare a compimento leggendarie vendette ai danni di quanti entrano a far parte del loro “Libro Nero”. Possono passare anni, ma non temete: lo Scorpione avrà la sua vendetta, e se la godrà fino in fondo, senza alcun senso di colpa!
Arroganti e tirannici, esclusivi e passionali, dominati (e spesso dilaniati) da profondi e ingovernabili impulsi spesso contrastanti, gli Scorpioni vogliono tutto o niente. Si fa per dire.
La rinuncia proprio non è nelle loro corde, e se si pongono un obiettivo non lasceranno nulla di intentato pur di ottenerlo: con le buone, o con le maniere forti.
Sono capaci di emozioni molto intense, forse più di qualunque altro segno, e di sentimenti davvero scritti nella pietra. Anzi, sulla pelle.
Che si tratti di amicizia, di amore o di odio, per i nativi i sentimenti sono qualcosa di vivo e di fisico, pressoché eterno e marchiato a fuoco sulla loro pelle e nel loro cuore.
Tutt'al più, un'amicizia può diventare un amore e un amore può diventare odio, assai raramente può avvenire il contrario; men che meno, poi, la persona che è stata oggetto di uno di questi sentimenti può sperare di essere semplicemente dimenticata, messa da parte.
I torti subiti marciscono sul fondo dello stomaco scorpionico, fino a diventare il veleno con cui, un giorno, lui si vendicherà di chi li ha inflitti.


LO SCORPIONE E L'AMORE


Eccoci giunti al capitolo fatidico!
Con le premesse evidenziate sopra, si intuisce che lo Scorpione è un tipino parecchio “scomodo”, soprattutto in Amore.
Incominciamo col dire che il loro fascino è innegabile, talmente intenso e naturale da accalappiare praticamente chiunque.
Insomma, se uno di loro dovesse mettervi gli occhi addosso, mi spiace dirlo ma non avrete scampo: non potete resistergli, punto!
In questo caso, l'unica cosa che è consigliabile fare è prepararsi alla lotta.
Sì, sì, avete capito bene: l-o-t-t-a !
Magnetico e passionale all'inverosimile, vi incatenerà in un'estasi senza pari e senza fine, consumandovi nel corpo, nella mente, nel cuore e nell'anima.
Essere amati da uno Scorpione sarà una tortura lenta ed estremamente piacevole, probabilmente l'esperienza più intensa e coinvolgente che vi capiterà di vivere, ma dovrete pagare un prezzo molto molto alto. Se siete tra quanti amano concedersi a metà, col contagocce, girate alla larga dagli Scorpioni.
I nativi in amore si donano completamente al partner, e pretendono altrettanto da lui. Non esiste che possiate tenervi qualcosa per voi: del resto, lui non lo fa (o non ve lo dirà mai!).
I segni femminili, specialmente se di Acqua, tendono a porre una gran quantità di prove al proprio partner, dei piccoli test superati i quali le barriere cadono e “vissero tutti felici e contenti”.
Ebbene, anche lo Scorpione lo fa. Soprattutto lo Scorpione, anzi!
Deve costantemente e continuamente mettervi alla prova, anche se fra voi va tutto bene, e spesso non saranno prove indolori.
Ad esempio, vi porterà a scegliere tra lui e il vostro migliore amico, facendovi passare le pene dell'inferno se disgraziatamente dovesse captare la minima esitazione nella risposta: è chiaro che dovete scegliere LUI, e senza che il minimo dubbio vi sfiori la mente! Il vostro scorpioncino se ne accorgerebbe subito! Tuttavia, è possibile che se rispondete correttamente lo Scorpione si accontenti di questo, credendovi sulla parola e non esigendo un reale sacrificio da parte vostra.
Ma non rilassatevi mai, perchè con lui la vostra strada sarà irta di insidie simili, tanta è la gelosia e la possessività che lo contraddistinguono.
Lo Scorpione spesso sente dentro di sé, in egual misura, il bisogno di portare il partner all'apice della gioia, ma anche di ferirlo, di farlo soffrire.
Questo dualismo, che applica anche nei confronti di sé stesso, è alla base di tanti suoi comportamenti.
Anche sessualmente può essere portato a pratiche sado-maso, e in genere ama qualunque variazione sul tema. Tale libertà di vedute fra le lenzuola, però, non deve essere confusa con superficialità o, peggio, con l'essere promiscuo! Al contrario, il nativo quando è innamorato sa essere devoto e fedele, e pretende lo stesso dal partner.
Sessualmente lo Scorpione non conosce rivali: ardente e capace, è davvero un esperto/a in fatto di sesso, e può portarvi alla vera estasi, ma anche al tormento più cupo. Camminare con lui/lei significa discendere nel regno dell'Ade, nelle profondità degli abissi della psiche umana e nei suoi labirinti tortuosi.
D'altra parte, questo è forse l'unico modo per accedere alla vera conoscenza di sé stessi, e nessuno meglio di uno Scorpione può aiutare il partner ad evolvere, sia in campo sessuale che sul piano della coscienza.

DOVE INCONTRARLO

In un club privè, in un sexy shop...!

COME SEDURLO

Agganciatelo con sguardi allusivi concentrati sulle sue parti “calde” e, quando

 partirà all'attacco, non fatelo attendere. Il sesso per lui/lei è necessario e 

naturale per conoscervi!

Indossate biancheria sexy. Reggicalze e guepiere, se siete donna, vanno benissimo. 

Non disdegna l'utilizzo di giocattoli erotici.


COME SEDUCE

Gli basta respirare per sedurre!


Se gli interessate non tarderà a farvelo capire con sguardi molto eloquenti o 

persino tentando approcci fisici.

Non è certamente timido o inibito!




CARTA DI IDENTITA' DELLO SCORPIONE

Periodo dell'anno
AUTUNNO
Genere
FEMMINILE
Età
49- 56 ANNI
Gruppo
ACQUA
Parte del corpo
GENITALI, ANO
Categoria
FISSO
Temperamento
LINFATICO
Maestro Diurno
PLUTONE
Qualità
FREDDO, UMIDO
Maestro Notturno
MARTE
Impulso
RINASCITA
Comportamento
APPASSIONATO E MISTERIOSO




SIMBOLO e

L'animale del segno, col ben noto pungiglione pronto a colpire!


AZIONE

Io desidero.

ASPETTO FISICO

Bassi, spesso dotati di muscoli armonici frutto di lunghe ore in palestra.
Capelli castani negli uomini e scuri nelle donne, occhi verdi o molto scuri, magnetici e profondi. Labbra carnose e sensuali.

CURIOSITA'

  • Lo Scorpione è un ottimo detective: da piccoli indizi è in grado di scoprire i segreti di tutti, ma quasi nessuno riuscirà a scoprire i suoi.

PERSONAGGI FAMOSI

Ennio Morricone, Roberto Benigni, Kim Rossi Stuart, Jodie Foster, Demi Moore, Julia Roberts.

BILANCIA


BILANCIA
(23 settembre - 23 ottobre)





La Bilancia è un segno di Aria, maschile, di tipo caldo e umido.
In quanto segno cardinale, apre una stagione: quella autunnale, che rappresenta un po' anche nel grande Ciclo della Vita: la Bilancia corrisponde infatti all'età compresa tra i 43 e i 49 anni.
Quì siamo nel mezzo del cammino, sia dell'anno in corso, sia della vita umana, e questo non è  certo un caso, perchè la Bilancia ama stare nel mezzo.
I nativi del segno, così come il simbolo che li rappresenta, sono persone estremamente equilibrate, diplomatiche. Raramente vedono le cose o tutte bianche o tutte nere: per loro le sfumature esistono, eccome! Non le considerano affatto dettagli trascurabili, e ne tengono costantemente conto nelle questioni che la vita propone.
Grazie alla loro grande capacità di vedere entrambi i lati della medaglia, sanno mettersi spesso nei panni degli altri e possono staccarsi dal loro personale punto di vista per guardare le cose da un'altra prospettiva; dote, questa, che potrebbe fare di loro degli ottimi giudici e degli infaticabili mediatori.
L'influenza di Venere, pianeta dominante del segno, li rende particolarmente sensibili alla ricerca della bellezza, che in questo segno coincide con la parola chiave: "Armonia".
Tutto deve essere bello, piacevole, simmetrico, armonico
Il mondo è, per i nati in Bilancia, una creazione meravigliosa in cui coestono tutti i Grandi Contrari: il Bene e il Male, la Luce e il Buio, il Giorno e la Notte, l'Amore e l'Odio; e questo è bene, questo è "equilibrio"!
Ma, affinchè ogni cosa possa essere "perfetta", deve contenere in egual misura i Contrari di cui essa è composta, e questa regola vale per tutto, per ogni campo dell'esistenza.
Poche cose li fanno infuriare come le ingiustizie! Sempre molto attenti ai diritti, propri e del prossimo, non tollerano le prevaricazioni, tanto da condurre spesso vere e proprie crociate come eroici "Paladini della Giustizia"!
Benchè non siano affatto persone aggressive e, anzi, aborriscano la violenza in ogni sua forma, possono infatti rivelarsi duri e implacabili contro quanti si mostrino prepotenti e arroganti, non solo verso di loro, ma anche nei confronti di terzi.
Abili conversatori, i Bilancia sono persone estremamente socievoli. Stanno bene con gli altri, e gli altri stanno benissimo con loro! Sono dei veri maestri nell'arte della comunicazione, si tratti di scambiare qualche frase di circostanza, oppure di un'impegnata discussione filosofica.
Possiedono uno stile e un'eleganza innati, un "savoire faire"che eviterà sempre a loro e ai loro amici  figuracce imbarazzanti in società. 
Detestano essere messi in imbarazzo, e dal canto loro si astengono dal porre domande indiscrete agli altri, specialmente davanti a terzi.
Amano curare il proprio corpo, spesso arrivando a spendere fortune per vestire abiti firmati e dal taglio impeccabile, e per permettersi almeno una seduta a settimana dai migliori acconciatori francesi. Non di rado sono ottimi critici riguardo all'estetica, perciò se un Bilancia vi dice che avete indossato una tovaglia, fareste bene a credergli e ad andare subito a cambiarvi!


LA BILANCIA E L'AMORE

Dominati dal pianeta dell'amore, Venere, i Bilancia amano essere innamorati. Sono sempre alla ricerca dell'amore ideale e, quando lo incontrano, possono rivelarsi amanti straordinari.
In particolare li conquista la passionalità dei segni di Fuoco (Ariete, Leone e Sagittario) così diretti e travolgenti da spiazzarli, anche se forse non tanto sensibili tra le lenzuola quanto i Bilancia gradirebbero.
In questo senso potrebbero trovarsi meglio con i segni di Acqua, soprattutto con i Cancerini e con i Pesci, mentre lo Scorpione potrebbe rivelarsi troppo complicato da gestire, e perfino un po' troppo aggressivo.
Romantici e dolci, a letto come nella vita, i Bilancia non amano le prevaricazioni. Non amano dominare nè essere dominati, se non come gioco erotico occasionale. Dopo essere stati conquistati, magari anche in modo piuttosto deciso, come amano loro, preferiscono un rapporto paritetico con il partner.
La Bilancia è un segno di Aria, dunque per loro l'erotismo e il sesso non sono da intendersi come un qualcosa di puramente fisico, come per i segni di Terra; non si tratta di una lotta animalesca, come può esserlo per i segni di Fuoco, nè di una totale comunione di anime e cuori, come invece avviene per i segni di Acqua. Per la Bilancia, come per i suoi compagni di elemento Gemelli e Acquario, il sesso passa prima di tutto dalla testa.
La Bilancia va intrigata con l'intelletto, con una conversazione carica di sottintesi raffinati, scoprendo uno dopo l'altro le cose che si hanno in comune con lei. Il cervello rappresenta quindi la migliore arma di seduzione per conquistare una Bilancia: è lui a suggerire le atmosfere, gli sguardi giusti, l'abitino di classe che li stuzzica tanto...
Eccellenti conversatori, i nativi non disdegnano affatto intavolare piccanti conversazioni erotiche: li stuzzica enormemente vedere quanto siete in grado di accenderli, semplicemente parlando di quello che avete intenzione di fargli/le più tardi, in camera da letto!
Poi, quando la Bilancia sarà profondamente coinvolta nel vostro brillante gioco cerebrale, un attacco diretto e deciso di tipo fisico la farà capitolare.
Difficilmente potrete aspettarvi che siano loro a fare il primo passo ma, se avrete condotto abilmente la seduzione fino al momento del primo bacio, potreste essere voi a rimanere sorpresi dall'ardore della loro risposta fisica.
Ma perchè questo avvenga, perchè la Bilancia si sciolga nel vostro abbraccio, dovrete essere in grado di offrirle sicurezza a livello sentimentale, e non solo.
La Bilancia ha bisogno di un partner forte, che sappia guidarla senza però mai costringerla o sottometterla. Deve essere una persona fidata, amante delle arti e della cultura, che le dimostri di esserci sempre per lei, e in grado di offrirle spalle robuste a cui appoggiarsi nei momenti di sconforto.
Con accanto una persona di questo tipo, il nativo potrà rivelare il lato romantico di sè, che spesso per diffidenza nasconde dietro la fredda facciata del distacco, e si rivelerà allora un compagno devoto e leale.


DOVE INCONTRARLA

Ad una mostra di quadri astratti, ad un convegno di letteratura romantica del 

XIX secolo...



COME SEDURLA


Curando sempre il tuo aspetto, persino se vai a buttare la spazzatura. Facendo 

commenti profondi sui classici di ogni tempo.

Quando sarete in confidenza, sussurragli/le all'orecchio quello che intendi 

fargli/le a letto.

Non mostrarti mai prepotente, soprattutto nei confronti dei più deboli o delle

 minoranze etniche e sociali...


COME SEDUCE


In genere ama venire sedotta, e non il contrario.

Se gli/le interessate, si limiterà a cercare qualche spunto per conversare con voi: 

vi sta lanciando la palla, sta solo a voi giocarla come si deve!



CARTA DI IDENTITA' DELLA BILANCIA

Periodo dell'anno
INIZIO
AUTUNNO
Genere
MASCHILE
Età
43 – 49 ANNI
Gruppo
ARIA
Parte del corpo
RENI- PANCREAS
Categoria
CARDINALE
Temperamento
SANGUIGNO
Maestro Diurno
VENERE
Qualità
CALDO, UMIDO
Maestro Notturno
-
Impulso
EQUILIBRIO
Comportamento
SOCIEVOLE E RAFFINATO



SIMBOLO d

La bilancia, con i suoi piatti che devono essere sempre in perfetto equilibrio.


AZIONE

Io collaboro.

ASPETTO FISICO

Non molto alti, tendenzialmente inclini al sovrappeso, tengono talmente alla propria linea che la maggioranza è comunque in perfetta forma fisica.
Capelli biondi o castani chiari, occhi azzurri o verdi. Faccia tonda, lineamenti regolari e armonici, spesso fossette sulle guance.

CURIOSITA'

  • Benchè mondana e festaiola, la Bilancia  non ama troppo tirare tardi.

PERSONAGGI FAMOSI

Samuele Bersani, Will Smith, Zucchero, Monica Bellucci, Brigitte Bardot, Doris Lessing.